TAC Ecologica

Switch to desktop Register Login

Guida alla raccolta

 

RACCOLTA UMIDO ORGANICO

     

 SI PUÒ CONFERIRE

  • scarti di cucina
  • avanzi di cibo
  • scarti di frutta e verdura
  • piccole ossa
  • alimenti avariati e scaduti
  • bastoncini in legno per gelati
  • ceneri spente del caminetto in modica quantità
  • fiori recisi
  • fondi di caffè e filtri di tè
  • fazzoletti e tovaglioli di carta non stampati
  • escrementi di animali domestici
  • lettiere naturali per animali domestici

 

 

 

NON SI PUÒ CONFERIRE

  • filtri dell’aspirapolvere
  • pianti infestanti o malate
  • legno trattato con prodotti chimici
  • assorbenti e pannolini

 

 

 

         
   RACCOLTA CARTA E CARTONE      

 

SI PUÒ CONFERIRE

  • giornali e riviste
  • quaderni senza copertina plastificata
  • libri con copertine non plastificate
  • pacchi, pacchetti e scatole di cartone
  • opuscoli
  • sacchetti di carta
  • fotocopie e modelli
  • brick del latte e succhi di frutta
    (Tetra Pack)
     

NON SI PUÒ CONFERIRE

  • contenitori per la pizza molto unti
  • carta plastificata
  • carta chimica
  • carta carbone
  • carta da parati
  • carta vetrata
  • carta con residui di colla o altre sostanze
  • bicchieri e piatti di carta
  • cellophane
  • nylon
         
   RACCOLTA VETRO      

SI PUÒ CONFERIRE

  • bottiglie
  • vasetti e barattoli
  • contenitori in genere con i tappi svitati
  • bicchieri
  • vetri vari
     

NON SI PUÒ CONFERIRE

  • lampadine
  • neon
  • oggetti in ceramica
  • porcellana
         
   RACCOLTA MULTIMATERIALE      
 

SI PUÒ CONFERIRE

  • bottiglie di acqua e bibite
  • flaconi di detergenti, detersivi e shampoo
  • confezioni e contenitori di alimenti in plastica
  • vasetti dello yogurt
  • vaschette sagomate in plastica
  • imballaggi in polistirolo (no polistirolo per isolazione)
  • reti per frutta e verdura
  • vasi per vivaisti
  • cassette per la frutta in plastica
  • sacchetti, pellicole e nylon per alimenti
  • piatti e bicchieri usa e getta
  • lattine per bevande
  • scatole e contenitori in banda stagnata per alimenti
  • contenitori di prodotti per igiene personale
  • tappi e coperchi metallici
  • carta stagnola
  • vaschette in alluminio
  • stampi per dolci in metallo
  • bombolette spray vuote (non pericolose)
     

NON SI PUÒ CONFERIRE

  • giocattoli;
  • canne per irrigazione
  • grucce appendiabiti
  • CD, DVD e videocassette
  • accessori auto
  • contenitori sporchi o pieni
  • sacconi per materiale edile
  • imballaggi per colle; vernici e solventi
  • contenitori per liquidi tossici e infiammabili
  • oggetti in alluminio e diversi dagli imballaggi
  • posate
  • stampi per dolci in metallo
  • piccoli oggetti metallici
         
   RACCOLTA SECCO RESIDUO      
 

SI PUÒ CONFERIRE

  • piccoli oggetti di uso domestico (nastro adesivo, penne…)
  • carta carbone, carta oleata, carta plastificata
  • forchette, coltelli e cucchiai di plastica, sottovasi, bacinelle
  • materiali in plastica non di imballaggio, giocattoli
  • appendiabiti in plastica
  • mozziconi di sigaretta (spenti)
  • cassette audio e video, floppy disk, cd
  • pannolini ed assorbenti igienici
  • cosmetici, tubetti di dentifricio, cerotti, cotone idrofilo
  • sacchetti dell’aspirapolvere
  • stracci sporchi
     

NON SI PUÒ CONFERIRE

  • contenitori con simbolo T e/o F (tossico e/o infiammabile)
  • oggetti voluminosi
  • tutti i rifiuti riciclabili
  • scarti di edilizia
  • rifiuti speciali provenienti da attività produttive
         
   SFALCI E POTATURE      

SI PUÒ CONFERIRE

  • sfalci d’erba
  • ramaglie
  • fiori recisi e piante
  • potature di alberi e siepi
  • residui vegetali da pulizia dell’orto
  • segatura
   

NON SI PUÒ CONFERIRE

  • carta, plastica, vetro e rifiuti in genere
  • rifiuti ingombranti
  • metalli
  • sassi e terra
  • vasi in plastica per piante
  • vasi in terracotta per piante
  • scarti di legname trattati con prodotti chimici
  • nylon, sacchetti e cellophane
         

PILE E BATTERIE

Vanno conferite nei contenitori specifici dislocati negli esercizi di elettronica, foto, supermercati e presso quasi tutte le attività che commercializzano tale prodotto.

         

FARMACI E COSMETICI

Vanno conferiti negli appositi contenitori per farmaci scaduti posizionati presso le farmacie o presso studi medici. Verranno poi smaltiti negli inceneritori.

   

ABITI E STRACCI

Da conferire chiusi in sacchetti presso i cassonetti della Caritas, che li avvierà al riutilizzo presso le industrie tessili.

   

MATERIALE INERTE

I privati cittadini possono conferire i calcinacci, i sassi e i materiali da demolizione, in modica quantità, presso l’Ecocentro. I materiali inerti verranno riutilizzati per la realizzazione di sottofondi stradali.

   

OLI VEGETALI

Gli oli vegetali di provenienza domestica vanno raccolti in un contenitore e conferiti all’Ecocentro; è assolutamente vietato versarli negli scarichi o nel terreno perché costituiscono un grave pericolo per l’ambiente. Devono essere invece raffinati e recuperati per usi industriali.

   

RAEE – Apparecchiature elettriche ed elettroniche

Sono definiti RAEE i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.
Vengono classificati, al fine di facilitare il loro recupero, in 5 raggruppamenti omogenei:

 
  • R1 -> apparecchiature refrigeranti (frigoriferi, congelatori, clima, ecc…);
  • R2 -> grandi bianchi (lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, ecc…);
  • R3 -> TV e monitor;
  • R4 -> elettronica di consumo (telefonini, iPod, giochi elettronici, ecc), informatica (stampanti, PC senza monitor, ecc.), piccoli elettrodomestici (forni microonde, Phon, Robot da cucina, stereo, tostapane, ferri da stiro ecc.);
  • R5 -> sorgenti luminose (lampade al neon, alogene, UVA e UVB ecc.);
Ritiro gratuito del distributore

Dal 18 giugno 2010 è attivo il cosiddetto ritiro gratuito delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche assicurato dai distributori al momento della fornitura di una nuova apparecchiatura destinata al nucleo domestico.

La nuova normativa obbliga i distributori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, nel momento in cui si acquista una nuova apparecchiatura destinata all’uso domestico, al ritiro gratuito, secondo il criterio uno contro uno, dell’apparecchiatura usata (es. una lavatrice da smaltire per una lavatrice nuova).

Ecocentro

Lo stesso D.M. 65/2010 da’ la possibilità ai distributori, agli installatori e ai centri di assistenza di conferire i RAEE ritirati dalle utenze domestiche presso gli Ecocentri comunali.

Nel caso in cui non si scelga il ritiro da parte del distributore, il cittadino può conferire direttamente l’apparecchiatura all’Ecocentro del proprio comune di appartenenza o prenotare la raccolta a domicilio secondo le modalità previste dal proprio comune di appartenenza.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per scoprirne di più sui cookies e come disattivarli, leggi la nostra informativa.

Accetto cookies da questo sito.